Muffin arlecchino senza burro

I muffin arlecchino sono un ottimo dolce per carnevale, cotto in forno e non fritto nella versione light sostituendo il burro con l’olio.

Il carnevale per me è un insieme di colori, maschere e giochi, con questi mufffin mi son voluta divertire dandogli colore e mascherandoli da arlecchino. Perchè non giocare in cucina con figli, nipoti e dolci metà? Oltre che per la colazione potrebbe essere un dolcetto alla fine del pranzo e, a proposito di carnevale suggerisco un simpatico Prosciutto in maschera.

Altri dolci per carnevale potrebbero essere:

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni10 muffin
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàCarnevale

Ingredienti

250 g Farina 0
150 g Zucchero
1 bustina Lievito in polvere per dolci Lievito Rosa
1 Uova
80 ml Olio di semi di girasole
250 g Latte intero
q.b. Coloranti alimentari

Strumenti

Planetaria Cooking chef Kenwood
Ciotola
4 Coppette

Preparazione: Muffin arlecchino senza burro

Mettere in nella planetaria Kenwood gli ingredienti solidi (farina, zucchero e lievito) e mescolarli mettendo velocità 2.

In una ciotola mescolare la parte liquida: uova battute, latte ed olio.

Versare gli ingredienti liquidi su quelli secchi ed amalgamare l’impasto velocemente, accendendo la planetaria a velocità 3.

Suddividere l’impasto in 4 coppette o ciotoline ed in ognuna versarci poche gocce dei vari colori a seconda quello che volete ottenere.

Versate gli impasti negli spazi appositi del fornetto per i muffin (precedentemente imburrati), tenerli nel fornetto finchè la luce non si accende e non si spegne per ben due volte.

Se non avete il fornetto mettete nella teglia per muffin gli impasti e mettetela in forno, a forno preriscaldato, per 15 minuti a 180°.

Lasciate intiepidire i muffin arlecchino prima di servirli.

Se si vogliono conservare per la cena o per il giorno dopo metterli nei sacchetti trasparenti in frigo.

Relazione tra i muffin arlecchino e il teatro

Questa ricetta mi fa pensare a Arlecchino servitore di due padroni che è una celebre commedia di Carlo Goldoni, scritta dall’autore veneto nel 1745. In piena sintonia con la tradizione della Commedia dell’arte, Goldoni scrisse l’opera in forma di canovaccio in funzione di Antonio Sacco, il quale, secondo l’usanza del tempo, recitava improvvisando.

L’ho relazionata a questa commedia perchè pensavo a due caratteristiche di questi muffin, potrebbero essere i due padroni: la gola e l’allegria.

/ 5
Grazie per aver votato!

Hai voglia di aiutarmi a migliorare la ricetta, rispondendo a qualche domanda? Grazie!

* Domanda obbligatoria

10 Risposte a “Muffin arlecchino senza burro”

  1. Ma dai che idea carina! Avevo visto torte e ciambelle a più colori, i muffin è la prima volta. A quest’ora un dolcetto ci starebbe proprio bene 😀

  2. Ma che carini questi muffin così colorati, mettono allegria, sono sicura che saranno buonissimi.

  3. belli e buoni….. ora non ho nulla degli ingredienti in casa, ma appena vado al supermecato, rimedio

  4. ma sono molto belli e poi facili da realizzare devo rifarli con la mia piccolina, lei ama molto i colori e cucinare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.