Pesto di barbabietole

Il pesto di Barbabietole è una crema caratterizzata dal colore amaranto che da un bellissimo colore alla pasta o al riso. La barbabietola ha un sapore molto delicato e agrodolce in questo caso viene un po’ equilibrato dalla presenza del parmigiano, un’ottima alternativa al Pesto di asparagi e mandorle .
Ragazzi non sapete l’emozione, anche solo per tre foglie, di usare a febbraio ed a marzo la propria pianta di basilico.

Mi piace molto la barbabietola perché dando colore, dà personalità al piatto:

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione7 Minuti
  • Tempo di cottura3 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàInverno

Ingredienti

1 Barbabietole precotte
10 Pinoli
10 g Parmigiano Reggiano DOP
q.b. Olio extravergine d’oliva
3 foglie Basilico

Strumenti

Padella
Coltello
Grattugia
Zuppiera
Frullatore a immersione
Ciotola

Preparazione: Pesto di barbabietole

Iniziamo col preparare gli ingredienti:

– mettere in padella i pinoli ed a fiamma alta farli tostare. Col mestolo muoveteli spesso facendo attenzione che non brucino.

– tagliare a tocchetti le barbabietole.

– lavare il basilico passandolo velocemente sotto al rubinetto.

Versare la barbabietola, i pinoli, il parmigiano grattugiato ed il basilico in una zuppiera e tritate il tutto col frullatore ad immersione. Trito che poi si amalgama versando l’olio a filo, sempre col frullatore acceso.

Frullare fino ad ottenere una crema liscia e omogenea. Eccovi il pesto alle barbabietole, trasferite il pesto in una ciotola o scolate la pasta direttamente nella zuppiera.

Come la puoi trovare in negozio

Le barbabietole potreste acquistarle crude e cotte al vapore o al forno. 

Crude: ha il vantaggio che si conservano anche fino a due settimane, purché riposte in luogo fresco. Ma ha il contro che vanno preparate e cotte.

– Cotte al vapore o al forno: anche queste si conservano in frigorifero, ma durano solamente da due a cinque giorni. Hanno il vantaggio che sono già pronti all’uso.

/ 5
Grazie per aver votato!

Hai voglia di aiutarmi a migliorare la ricetta, rispondendo a qualche domanda? Grazie!

* Domanda obbligatoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.