Piadina regalo

La piadina regalo è un modo simpatico per portare a tavola una piadina in un giorno speciale, un modo per sorridere insieme. Un altro modo per farcire le piadine con le zucchine è la Piadina tonno ricotta e zucchine.

Piadina regalo, piatto ottimo perchè fatto con ingredienti di stagione e di prima qualità come la zucchina, la raspadura Bellalodi e l’olio biodinamico Hispellum.

L’agricoltura biodinamica: si tratta di un metodo di coltura fondato sulla visione del mondo elaborata dal filosofo Rudolf Steiner all’inizio del novecento. Un’idea di agricoltura capace non solo di rispettare l’ecosistema terrestre ma anche di considerare strettamente legati il suolo e la vita che si sviluppa su di esso. Steiner ha ipotizzato un modello di agricoltura in cui l’uomo aiuta la natura a fare in modo che la terra sia sempre più fertile, più sana, ed i cui prodotti siano sempre più ricchi di sostanze nutrienti. Un modello che vede l’agricoltore lavorare al fianco della propria azienda, entrambi esseri viventi inseriti in un contesto più ampio.

Piadina regalo
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

q.b. passata di pomodoro
peperoncino
2 piadine
2 zucchine
q.b. raspadura

Strumenti

2 Padelle
Mandolina
Cucchiaino

Preparazione: piadina regalo

Riscaldare la passata di pomodoro con l’olio ed alla fie aggiungerci il peperoncino.

Prendere un tagliere per le zucchine, tagliare 4 fette sottili per la lughezza ed il resto a rondelle. Scottarle in padella con un filo d’olio, le fette sottili come le metti in padella le togli quasi subito.

Far scaldare la piadina in una padella bassa e larga, cottura di 30 secondi per parte.

Mettere sulla piadina un po’ di pomodoro e le rondelle di zucchina, chiudere la piadina come se fosse una creepe.

Sulla chiusura poggiarci due fette tagliate per lungo, la raspadura ed al centro un cucchiaino di passata di pomodoro.

/ 5
Grazie per aver votato!

Hai voglia di aiutarmi a migliorare la ricetta, rispondendo a qualche domanda? Grazie!

* Domanda obbligatoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.