Arista arance e mandorle

L’arista alle arance e mandorle è un arrosto tenero cotto in un sugo che gli dà un sapore e un profumo fantastici. Arista cotta in padella e non al forno.

L’arista di maiale, detto anche lombo lonza, è un taglio di carne particolarmente adatto alla cottura arrosto perché contiene una bassa quantità di grassi, sufficiente a impedire che la carne secchi in cottura senza però renderla pesante.

– Altre ricette con l’arista, anche se cotta in forno, sono:

Arista arance e mandorle
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 30 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno, Inverno

Ingredienti

2 arance
1 limone
q.b. olio extravergine d’oliva
250 g arista
1 cucchiaio farina
6 mandorle

Strumenti

Tegame
Spremiagrumi
Cucchiaio
Forchetta

Preparazione: Arista arance e mandorle

Spremere le arance e il limone, versarli nella stesso bicchiere. Io ho usato un bicchiere graduato perché un bicchiere standard era troppo piccolo.

Poggiare l’arista in un tegame alto e conditela col pepe, aggiungete nel tegame il succo degli agrumi, l’equivalente di acqua e un filo d’olio.

Al tegame metterci il coperchio e far cuocere a fuoco medio basso per 1 ora/1 ora e mezzo.

Quando la carne sarà cotta spostatela in un piatto.

Aggiungete al sughetto liquido un pochino di farina per addensare.

Aggiungete se volete le mandorle, dovrebbero essere precedentemente tostate.

Tagliate l’arista e impattatela e versate sopra il sughetto con le mandorle.

Arista arance e mandorle

Note

Spero che questa ricetta vi sia piaciuta e vi aspetto per la prossima. Se volete seguirmi mi trovate anche su Giovanna in cucina. Per eventuali collaborazioni come food blogger ed influencer scrivermi su giovannaincucina@gmail.com

FAQ (Domande e Risposte)

Sale?

Essendoci gli agrumi che danno sapore il sale rovinerebbe il carattere del piatto.

/ 5
Grazie per aver votato!

Hai voglia di aiutarmi a migliorare la ricetta, rispondendo a qualche domanda? Grazie!

* Domanda obbligatoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.