Mini plumcake di patate e nduja

Mini plumcake di patate e nduja rustico, se cercate un idea facile, originale e saporita per la cena. Per fare sempre bella figura.

Avevo una gran voglia di sformato di patate, ma in questi giorni sono sola perchè il mio compagno è fuori per lavoro. Quindi mi son fatta un mini plumcake con la promessa di rifarlo al suo rientro, soprattutto perchè l’ho riempito con la ‘nduja calabrese. Come vedete dalla foto questo plumcake è adatto a questo periodo, halloween, perchè la ‘nduja nella cottura crea delle venature rosse sulla patata sembrando sangue.

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni1 mini plumcake
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gPatate
  • 25 gParmigiano reggiano
  • 20 gBurro
  • 1Uova
  • q.b.Pangrattato

Preparazione: Mini plumcake di patate e nduja

  1. Pulire e lessare le patate in un tegame con dell’acqua fredda leggermente salata.

    Quando l’acqua inizia a bollire, far cuocere per 20 minuti o fino a quando le patate diventeranno tenere. La durata dipende dalla grandezza delle patate che sono in cottura.

    Passarle da calde nello schiacciapatate a fori piccoli ed amalgamarle in una ciotola con il burro a temperatura ambiente, l’uovo sbattuto ed il parmigiano grattugiato.

    Ungere col burro lo stampo da plum cake e cospargerlo di pangrattato, eliminando quello in eccesso.

    Con un cucchiaio distribuire la metà della purea sul fondo dello stampo.

    Distribuirci sopra delle fette di nduja calabrese.

    Ricoprire con il resto della purea di patate e livellarla con il dorso di un cucchiaio.

    Cospargere di pangrattato e mettere al centro un fiocchetto di burro.

    Infornare (a forno già caldo) a 180°C per circa 30 minuti, verificare si formi una leggera crosticina croccante.

    Lasciarlo raffreddare prima di toglierlo dallo stampo.

Purea di patate – Consigli

  1. Pulire e lessare le patate in un tegame con dell’acqua fredda leggermente salata.

    Le patate potreste sbucciarle e tagliarle a pezzi non fateli troppo piccoli perchè diventa scomodo.

    Se non sono patate enormi potreste anche non sbucciarle, ma quando sono lesse tagliarle a metà mettendo dalla parte di sotto la parte del taglio. Quando li passate nello schiaccia patate la buccia resta all’interno.

    La cosa importante è schiacciare le patate finchè son calde perché quando si raffreddano ridiventano toste e non si schiacciano più. Per questo si prende una patata per passarla e l’altra resta nell’acqua bollente finché non la usi.

    La purea si completa amalgamando le patate passate con il burro a temperatura ambiente, l’uovo sbattuto ed il parmigiano grattugiato.

Note

Spero che questa ricetta vi sia piaciuta e vi aspetto per la prossima. Se volete seguirmi mi trovate anche su Giovanna in cucina.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.