Nido di linguine con pesto e gamberetti

Nido di linguine con pesto e gamberetti, un abbinamento insolito e divertente con cui stupire i commensali. Un primo nuovo e delicato reso ancora piu’ piacevolmente  gustoso dalla presenza di Terre Rosse nella cottura dei gamberi.

Il pesto con i gamberi o col salmone è un abbinamento vincente in quanto i gamberi si abbinano bene ad ogni ingrediente del pesto con l’aggiunta del formaggio che nel complessivo esalte l’aroma sia del basilico che dei gamberi.

Altri abbinamenti insoliti coi gamberetti:

Nido di linguine con pesto e gamberetti
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàPrimavera, Estate e Autunno

Ingredienti

20 Gamberetti
Aglio
Pesto alla Genovese
160 g Bavette

Strumenti

Pentola per la pasta
Padella
Mestolo
Zuppiera

Preparazione: Nido di linguine con pesto e gamberetti

Data la velocità di cottura della pasta, prima di buttarla preparare il pesto secondo la ricetta che si vuole seguire: con aglio o senza aglio.

Mettere a bollire l’acqua della pasta e quando bolle aggiungerci un pizzico di sale grosso e le bavette. Mi raccomando inserire pochissimo sale perché il pesto è già salato.

Versare poco olio in una padella antiaderente con l’aglio, appena l’aglio prende colore far cuocere i gamberetti per pochissimi minuti.

Buttarli nella zuppiera ed amalgamarli al pesto.

Colare le linguine al dente direttamente nella zuppiera e mescolarla al sugo con l’aiuto di due forchette.

Servirla formando al centro del piatto un nido aiutandosi col ramaiolo.

I pinoli interi gli danno quel croccante che completa il gusto e spinge ancora di più a fare il bis.

Se c’è pesto non c’è sale

Nel pesto tradizionale, sia con che senza aglio, c’è il basilico ed il sale grosso aiuta a rantumare meglio le fibre e a mantenere un bel colore verde acceso del basilico stesso.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Hai voglia di aiutarmi a migliorare la ricetta, rispondendo a qualche domanda? Grazie!

* Domanda obbligatoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.